Il colloquio di lavoro è il momento chiave di incontro tra il candidato e il responsabile dell’azienda incaricato di trovare la persona più adatta per occupare la posizione.

Con la diffusione del COVID-19, molte aziende hanno cambiato modo di lavorare. Ad esempio, le norme più recenti dovute al distanziamento sociale impongono di ricorrere alle riunioni e ai colloqui virtuali. Se non hai mai affrontato prima un video colloquio, potresti non sapere come prepararti e condurlo al meglio.

Come funziona quindi un colloquio di lavoro online? Quali sono le domande da colloquio più gettonate?

Come partecipare ad un colloquio virtuale

Che si tratti di Zoom, BlueJeans o Skype, prenditi il tempo necessario per imparare ad usare la piattaforma che dovrai usare in sede di colloquio.

Se non sei sicuro di quale software verrà utilizzato, chiedilo prima al recruiter, quando ti spiegherà i prossimi passaggi di selezione.

Prima del colloquio il consiglio che ci sentiamo di darti è di fare delle prove, collegati con un amico o con un familiare per avere un feedback riguardo la qualità video e audio ed avere la certezza di presentarti al meglio.

Facendo questa prova non lascerai nulla al caso e di conseguenza ti sentirai più a tuo agio e non incorrerai in fastidiosi problemi tecnici.

Sarebbe preferibile sostenere il colloquio tramite un computer portatile oppure fisso, o in alternativa, da un cellulare o un tablet ma se utilizzi questi ultimi assicurati di trovarti in un luogo dove la connessione ad internet sia stabile e non soggetti a problemi tecnici.

Preparati, non avere fretta

Il recruiter ti chiederà la disponibilità di fissare il colloquio. Anche se non vedi l’ora di mostrare il tuo entusiasmo e vorresti rispondere “il prima possibile” o proporre una data molto vicina, cerca di scegliere un momento in cui sai che sarai concentrato e ben preparato.

Essere preparati sull’autopresentazione, sulla descrizione delle proprie esperienze professionali e lavorative farà la differenza quindi non avete fretta e scegliete un giorno che non sia troppo distante dal primo appuntamento pre avere tempo di prepararvi.

Se un recruiter ti telefona per conoscere la tua disponibilità, puoi anche dire che la comunicherai in seguito via email, dopo aver consultato il calendario.

Da recruiter posso dirti che preferiamo vederti al massimo delle tue possibilità, anziché essere frettoloso e fare il colloquio il prima possibile.

Segui il dress code

Ricordati di fare qualche ricerca sull’azienda con cui farai il colloquio. Concentrati sulla cultura aziendale, compreso il dress code. A tal proposito puoi contare sul tuo recruiter, che è interessato a farti sentire a tuo agio e a darti le informazioni necessarie perché il colloquio vada a buon fine. Capito qual è il dress code, seguilo alla lettera per il video colloquio. L’intervistatore probabilmente affronterà l’incontro come farebbe di persona, perciò fai lo stesso anche tu.

Prepara il giusto setup

Accertati che la luce sia quella giusta ed elimina ogni distrazione nell’ambiente che ti circonda. Ad esempio, lascia il cellulare in un’altra stanza, chiudi tutte le schede superflue del browser e assicurati che non entrino animali domestici.

Utilizza al meglio il tempo a tua disposizione

La maggior parte dei colloqui dura in media 45 minuti, sarà quindi importante saper sfruttare al meglio il tempo a disposizione durante l’intervista di selezione. L’intervistatore cercherà di carpire le informazioni più importanti.

Rispondi alle domande in maniera, esaustiva, sincera e cercando di evitare inutili dettagli o non necessari.

Se sarai conciso, potrai rispondere a tutte le domande che l’intervistatore ha in programma. Nel caso avesse bisogno di maggiori informazioni, sarà l’intervistatore a chiederti di approfondire.